logo_condominio_smart_progetti

IL CONDOMINIO SOCIAL SMART

Nuovi scenari e nuovi modelli di gestione degli edifici condominiali: ormai anche in Italia si è consolidata l’idea di un nuovo concetto di «condominio» e un nuovo ruolo dell’amministratore di condominio.
ANACI ha deciso di essere protagonista di questo cambiamento sostenendo iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica a favore di soluzioni integrate, di qualità e all’avanguardia per una nuova visione del vivere in comunità.

Da questo scenario nasce il progetto “Condominio Social Smart”, che ha l’obiettivo di abbandonare la vecchia modalità di esercitare la professione di Amministratore di Condominio puntando ad una migliore e più qualificata gestione dell’edificio costruito nel rispetto dell’evoluzione di nuovi stili di vita, garantendo sicurezza, risparmio energetico, comfort e sostenibilità.

Le tematiche principali di questo progetto riguardano:

  • Riqualificazione Energetica
  • Sismabonus – Credito d’imposta
  • Larga Banda
  • Domotica, Teleassistenza e Videosorveglianza
  • Condominio Cardio-Protetto

ANACI si fa promotrice di un nuovo modo di «pensare» l’edificio valorizzando il già costruito e sostenendo l’utilizzo sinergico di prodotti e servizi tecnologicamente avanzati.

GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO

  • garantire un aumento del comfort abitativo
  • evitare la creazione di ponti termici
  • aumentare il valore patrimoniale dell’immobile sul mercato
  • usufruire delle detrazioni fiscali
  • accedere a particolari forme di finanziamento pluriennale personalizzato

Per garantire una casa «social-smart» è necessaria una gestione a 360° del condominio: soluzioni integrate e servizi innovativi (audit energetico, domotica, teleassistenza, videosorveglianza, ecc..).

Ma il benessere non è garantito solo da edifici tecnologicamente all’avanguardia bensì occorre cura e attenzione verso il welfare: ecco allora condomini cardio-protetti, giardini polifunzionali, badanti condominiali, ecc… tutti servizi ideati per garantire confort e tutela della salute delle persone.

libro

GUIDA AGLI OPERATORI
DEL CONDOMINIO SOCIAL SMART

La «Guida agli operatori del Condominio Social Smart» è il progetto di sviluppo di ANACI Italia Servizi s.r.l. dedicato alle aziende partner ANACI e rivolto a tutti i suoi associati. L’obiettivo è quello di offrire all’ amministratore ANACI un elenco di imprese serie, affidabili e di qualità a cui affidarsi per interventi all’interno dei propri condomini beneficiando di prezzi altamente competitivi.

L’elenco sarà integrato anche con aziende specializzate nella fornitura di prodotti e servizi specifici per l’attività professionale svolta dall’ Amministratore di condominio Anaci

cardio-protetto

IL CONDOMINIO CARDIO-PROTETTO

Il 78% degli arresti cardiaci avviene in casa.
Per questo motivo ANACI ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Associazione Progetto Vita per sostenere il primo progetto su scala nazionale per la diffusione della prevenzione dell’arresto cardiaco improvviso nei condomini.

Il Progetto Condominio Cardioprotetto ha l’obiettivo di promuovere tra gli Amministratori ANACI una nuova cultura della prevenzione e della sicurezza delle persone, con l’istituzione della figura dell’Ambasciatore di Vita.

Il Progetto vuole inoltre favorire la diffusione del defibrillatore DAE in tutti i condomìni amministrati, formando gli inquilini ad essere in grado di intervenire e contribuire a salvare una vita.

L’amministratore di condominio è, pertanto, coinvolto in prima linea in quest’opera di sensibilizzazione delle famiglie a cui presentare servizi ideati a tutela della salute propria e del prossimo.

OBIETTIVO: Creare una mappatura dei defibrillatori attualmente installati e sviluppare un’APP per mezzo della quale poter individuare facilmente la collocazione dei singoli apparecchi dislocati su tutto il territorio nazionale. In questo modo si agevoleranno gli interventi di primo soccorso per fornire un valido contributo nella lotta contro le malattie cardio-vascolari.

Direttore Scientifico del progetto sarà la dott.ssa Daniela Aschieri.