fbpx Skip to content
Termostati smart: tutti i vantaggi

Termostati smart: tutti i vantaggi

Migliora il comfort di casa e risparmia energia grazie ai termostati smart e all’intelligenza artificiale.

I termostati moderni non sono più soltanto manopole o pulsantiere tramite cui impostare una singola temperatura, ma nemmeno pannelli di controllo da cui gestire e programmare la climatizzazione con differenti temperature in momenti diversi della giornata. Sono termostati smart, dotati di Wi-Fi, sensori, algoritmi avanzati e non solo, in grado di semplificare la vita domestica, migliorare il comfort ambientale e diminuire i consumi energetici.

Cosa sono i termostati smart e come funzionano

I termostati intelligenti sono collegati al wi-fi e possono perciò essere utilizzati all’interno di ecosistemi domotici, dialogando con altri elettrodomestici, dispositivi e impianti intelligenti. Come tutti i termostati, sono responsabili del controllo del riscaldamento, della ventilazione e dell’aria condizionata di una casa e svolgono le stesse funzioni di un “semplice” termostato programmabile. Consentono infatti all’utente di controllare e programmare la temperatura della propria casa. Ciò che distingue i termostati smart da quelli tradizionali, però, sono la connettività e la presenza di sensori, che li dotano di funzionalità aggiuntive.

Come tutti i dispositivi domestici intelligenti, consentono agli utenti di regolare le impostazioni da altri dispositivi connessi a Internet, come smartphone, tablet e laptop, anche da remoto. Oltre a registrare la temperatura interna, registrano quella esterna, per fornire il servizio migliore in termini di comfort ambientale. I migliori modelli avvisano poi l’utente riguardo la necessità di sostituire il filtro dell’aria del sistema o rispetto a qualunque malfunzionamento. Tutte informazioni che vengono registrate da sensori e visualizzate su un’interfaccia connessa a internet.

Le componenti

Ecco le componenti dei termostati smart e i loro compiti:

  • sensori, che determinano se la casa è occupata o meno, rilevano le temperature e lo stato di salute dell’impianto. Permettono perciò al termostato di sviluppare risposte adeguate ai dati raccolti o per lo meno di ricavarli a uso dell’utente.
  • Connettività wi-fi, per consentire all’utente di accedere al termostato in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo connesso a internet, in genere tramite app o software. Ma anche per mettere il termostato smart in comunicazione con gli altri eventuali dispositivi intelligenti della casa, a creare un ecosistema domotico. Oppure per inviare report sui consumi e le spese o ancora per avvisare l’utente rispetto ad anomalie nell’impianto. Nel caso in cui ci si connetta tramite gps al termostato, questo potrebbe persino attivare l’impianto in previsione dell’arrivo degli utenti.
  • Centralina e interfaccia, che raccolgono, analizzano e condividono i dati con gli utenti e permettono di impostare il termostato, in genere tramite touchscreen.

Tutti i vantaggi

I termostati smart uniscono perciò i vantaggi derivanti dalla possibilità di programmare le temperature in base alle proprie abitudini alla precisione e autonomia decisionale dell’intelligenza artificiale basata su sensori, algoritmi e cognitive learning. La prima caratteristica, infatti, propria anche dei più semplici termostati programmabili, non è sufficiente a garantire né comfort ambientale né risparmio di energia e di denaro. Le persone infatti potrebbero sbagliare a impostare o scegliere temperature che si discostano troppo da quelle indicate come ottimali (massimo 21 gradi per il riscaldamento in inverno, minimo 26 gradi per il raffrescamento in estate). Ma anche gli automatismi garantiti da sensori e algoritmi, soprattutto se privi di cognitive learning, potrebbero non essere ancora in grado di generare ambienti confortevoli mentre cercano di ottimizzare i consumi di energia. L’ideale è perciò unire i due aspetti, in attesa di una maturazione delle tecnologie e contemporaneamente di una maturazione della consapevolezza degli utenti.

Quali sono concretamente i vantaggi dei termostati smart disponibili oggi sul mercato?

  • controllo da remoto, che permette di gestire la temperatura di casa con comodità, di attivare scenari preimpostati, di ottimizzare il funzionamento dell’impianto
  • accesso più diretto e semplice ai dati
  • data analysis, che fornisce report e informazioni sulla base dei quali fare valutazioni dal punto di vista energetico e della manutenzione
  • manutenzione preventiva, grazie alla capacità dei termostati smart più avanzati di rilevare anomalie nell’impianto
  • risparmio energetico e di denaro, conseguente l’ottimizzazione del funzionamento dell’impianto. È dimostrato infatti che le famiglie con termostati programmabili hanno un consumo energetico maggiore rispetto a quelle con termostati smart, perché li programmano in modo errato o li disabilitano completamente
  • cognitive learning, che consente al termostato di “imparare” le abitudini degli utenti per comportarsi di conseguenza
  • compatibilità con altri dispositivi intelligenti, con cui il termostato può comunicare per massimizzare la propria efficienza e il comfort ambientale da ogni punto di vista
  • possibilità di utilizzare i comandi vocali, grazie alla compatibilità con smart speaker

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Leggi anche