fbpx Skip to content
Manutenzione casa: cosa fare a fine estate

Manutenzione casa: cosa fare a fine estate

Non esistono solo le pulizie di primavera: è ora della manutenzione di fine estate, per preparare la casa alla stagione fredda.

I cambi di stagione sono i periodi ideali per fare manutenzione in casa, per compiere tutti gli interventi rimandati o semplicemente per mettere in ordine prima dell’arrivo del caldo o del freddo. Non è perciò solo la primavera a essere deputata a pulizie e controlli, anche la fine dell’estate (o l’inizio dell’autunno) è un buon momento per effettuare un checkup completo alla casa, preparandola al freddo imminente. Le variazioni di temperatura e le piogge possono infatti causare problemi su diversi fronti a un edificio, da scongiurare con una corretta manutenzione preventiva. Ecco cosa controllare e dove intervenire.

Prevenire la congelazione delle tubazioni

Il congelamento dell’acqua nelle tubature crea ogni anno danni agli edifici per milioni di euro, perché provoca effetti a catena su tutto il sistema. Congelandosi, infatti, l’acqua si espande, esponendo l’impianto idraulico a una pressione che nella maggior parte dei casi non è in grado di reggere. Un danno a un singolo tubo può perciò compromettere l’intera rete, perché fa sì che l’acqua inizi a fluire in modo incontrollato, rischiando di fuoriuscire e di provocare macchie di umidità o allagamenti.

Spesso ci si accorge del problema perché il flusso d’acqua diventa irregolare, ma se il danno dovesse essere invisibile c’è anche il rischio che l’umidità intacchi le pareti o favorisca l’insorgere di muffe. Per proteggere i tubi dal congelamento e di conseguenza la propria casa e le proprie finanze, non c’è perciò niente di meglio che assicurarsi che siano ben isolati, soprattutto nelle aree esposte a temperature più basse.

Fare una revisione all’impianto HVAC

Tra aria condizionata in estate e riscaldamento in inverno, l’impianto HVAC è tra le tecnologie di casa che rimangono più a lungo in funzione. Al cambio di stagione sarebbe bene compiere una manutenzione completa, chiamando a casa un professionista. Ciò significa ripulire o cambiare i filtri, controllare lo stato delle bocchette e cosa vi si nasconde sotto, per prolungare la vita dell’impianto e tutelare la salute degli abitanti. La qualità dell’aria interna è infatti fortemente influenzata dallo stato e dalla qualità del sistema HVAC, che deve filtrare il particolato e risultare sempre perfettamente pulito, per evitare di immettere sostanze nocive in casa.

Verificare il funzionamento dei rilevatori di fumo e gas

L’avvelenamento da fumo o gas provoca centinaia di vittime ogni anno, nella maggior parte dei casi colte di sorpresa nel sonno. L’unico modo per scongiurare il pericolo in caso di fughe o di dimenticanze è affidarsi a rilevatori perfettamente funzionanti, oggetto di manutenzione costante e posizionati in tutta casa. Sarà in particolare necessario installarne uno su ogni piano e in ogni camera da letto e accertarsi periodicamente che la batteria sia carica.

Controllare il tetto e le grondaie

Tra le azioni più importanti da compiere prima dell’inverno c’è l’ispezione dell’involucro edilizio e del tetto in particolare. È fondamentale che sia non soltanto integro ma anche ben isolato, per non disperdere calore e incamerare freddo, riducendo il costo delle bollette. Già che si lavora sul tetto, tanto vale fare una manutenzione anche alle grondaie, per assicurarsi che siano ben ancorate al muro di casa e per rimuovere intoppi prima della caduta delle foglie degli alberi e dell’arrivo dei mesi più piovosi e umidi.

Ripulire balconi e giardino

Durante l’estate chi ha un balcone, un patio o un giardino li avrà certamente sfruttati. A fine stagione sarà perciò il caso di rimetterli in ordine e prepararli per l’inverno. Con un’idropulitrice i pavimenti esterni torneranno come nuovi, una mano di impregnante o vernice proteggerà le recinzioni e un po’ d’acqua o una spazzolata basterà per ripulire le tende da sole e le sdraio. Oltre a riordinare il giardino, potando e tagliando, sarà poi importante individuare le piante in vaso da proteggere dal freddo, ricoverandole all’interno di casa o in una serra.

Qualche altra manutenzione da compiere in casa

Le operazioni di manutenzione per la casa non finiscono di certo qui. Più a fondo si indaga e si interviene, meno rischi si correranno durante l’inverno. Ecco qualche altro consiglio da seguire per preparare la propria abitazione alla stagione fredda:

  • controllare e sigillare (o sostituire) gli infissi, per evitare ponti termici
  • pulire a fondo il camino e la stufa
  • pulire il condotto di scarico e le intercapedini dell’asciugatrice e della lavatrice, rimuovendo anche lanugine e polvere
  • controllare che le prese elettriche non siano allentate, assicurandosi che le tecnologie elettriche di casa non sovraccarichino le prese
  • tenere a portata di mano un estintore, verificando periodicamente che sia carico e pronto per l’uso
  • fare un checkup alla caldaia

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Leggi anche