Progetto Nazionale ANACI

In coerenza con lo scenario al 2050 a lungo termine stabilito dalla road map europea, la SEN definisce un ventaglio di azioni da conseguire al 2030 in cui la riqualificazione del costruito diventa un elemento chiave di attuazione. Infatti ANACI, perseguendo gli obiettivi ambientali e di decarbonizzazione definiti a livello europeo, con il Progetto Nazionale “Condominio Social Smart“ punta a mitigare gli effetti ambientali e climatici migliorando l’efficienza energetica.

Con particolare attenzione agli edifici, ambito direttamente collegabile agli Amministratori di condominio associati ANACI, i target quantitativi a 2030 previsti dalla SEN riguarderanno principalmente:

Condominio Social Smart

Il Condominio Social Smart, Progetto Nazionale Anaci, punta a contribuire attivamente alla riqualificazione urbana ed edilizia mediante interventi mirati a ridurre il consumo di energia primaria e le emissioni di CO2, per concretizzare la richiesta nazionale ed europea degli edifici a energia quasi zero. Obiettivo assolutamente condivisibile con le azioni previste dal Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) redatto dalle Amministrazioni Comunali, dove i settori maggiormente energivori sono il civile (mediamente responsabile del 30-35% delle emissioni) e il trasporto privato (25-30% delle emissioni, con punte di 40-45% nelle grandi città).

ANACI nel 2019 ha sviluppato un Progetto di Comunicazione Nazionale denominato “Condominio Social Smart “. Oggi, sempre più, esistono nuovi scenari e nuovi modelli di gestione degli edifici condominiali che stanno affacciando il patrimonio immobiliare italiano alla Smart City. ANACI ha deciso di essere protagonista di quest’evoluzione raggruppando tutte le tematiche nel progetto Condominio Social Smart, ovvero:

ANACI nel 2019 ha presentato questo Progetto ai suoi Associati in circa 30 Province avviando il processo di formazione e sensibilizzazione degli Amministratori di Condominio.