Skip to content

Videocitofoni smart per vivere la casa in sicurezza

Oggi sempre più persone decidono di trasformare la propria abitazione in una smart home, ovvero una casa in grado di “dialogare” con il nostro smartphone, comunicare con assistenti virtuali o trasmetterci informazioni nel momento in cui qualcosa sta accadendo.
Lampade che si accedono da sole, musica riprodotta “a richiesta”, casa calda prima del nostro rientro dal lavoro: tutto possibile grazie alla domotica! Sicuramente miglior comfort abitativo ma anche maggiore sicurezza. Controllare da remoto il nostro giardino, accertarsi che tutte le finestre siano chiuse ma anche assicurarci di chi stia suonando alla nostra porta senza muoverci dal divano.
Questo è possibile grazie all’installazione di videocitofoni smart, strumenti connessi alla rete domestica che consentono di vedere e parlare con la persona che sta sostando davanti a casa nostra, ma anche di aprirle e farla entrare.
E la cosa più vantaggiosa è che tutte queste azioni si possono compiere anche quando non siamo in casa. Se qualcuno della famiglia ha dimenticato le chiavi e ha necessità di entrare, oppure uno dei tanti corrieri arriva proprio quando siamo al lavoro, attraverso il nostro smartphone possiamo rispondergli e dargli le dovute istruzioni.

Citofoni tra passato e presente

Rispetto al passato, i videocitofoni smart hanno sviluppato caratteristiche e funzionalità grazie all’applicazione di tecnologia all’avanguardia.
Nei primi citofoni, sollevando la cornetta, si poteva chiedere chi fosse e aprirgli premendo un pulsante. Nel tempo è stata inserita una videocamera affinché fosse possibile vedere la persona all’esterno prima ancora di decidere se rispondere, migliorando quindi i livelli di sicurezza.
Questa integrazione, abbinata allo sviluppo della domotica, ha portato alla nascita dei moderni citofoni smart con funzionalità aggiuntive che ne migliorano non solo la qualità della nostra vita ma anche la sicurezza, monitorando i movimenti nei pressi dell’abitazione.

I videocitofoni smart cambiano il modo di abitare

Il controllo da remoto e il collegamento Wi-Fi di questi dispositivi li “innalza” a veri e propri elettrodomestici che rivoluzionano il modo di abitare. Possiamo aprire e chiudere il cancello del giardino semplicemente con il cellulare oppure rispondere al citofono di casa anche quando siamo in vacanza!
In alcuni modelli, questi dispositivi sono dotati anche di lettore di schede RFID che consente le aperture tramite badge o chiavetta digitale per una maggiore sicurezza, contribuendo a contrastare eventuali tentativi di furto. Per ottimizzare i livelli di sicurezza è importante verificare anche le caratteristiche della telecamera relativamente alla risoluzione e all’angolo orizzontale di visuale.

Un videocitofono smart vuol dire maggiore sicurezza

Un videocitofono connesso si dimostra uno strumento molto utile anche per poter monitorare con maggiore facilità le case in cui vivono anziani che, come purtroppo capita, sono spesso vittime di truffe da parte di estranei.
Ma in ambito di sicurezza, è importante tenere presente che i modelli più evoluti di videocitofono connesso sono dotati anche di sensori di movimento che consento di ricevere sul nostro smartphone una notifica ogni volta che qualcuno si muove in vicinanza della casa. Il funzionamento, in questo caso, è del tutto simile a quello delle telecamere di videosorveglianza intelligenti.

Il consiglio in più

La scelta del prodotto più adatto da acquistare dipende molto dalle singole necessità, ma un elemento che deve essere tenuto in considerazione è la portata. Per garantire un pieno funzionamento dell’apparecchio, la portata deve essere capace di coprire la distanza tra l’unità esterna trasmittente e quella interna ricevente.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email

Leggi anche